Polinago

Polinago è citato in varie carte dell’XI secolo grazie alla sua pieve, che esercitava giurisdizione ecclesiastica e civile su gran parte delle chiese della valle della Rossenna. Dopo la dipendenza dall’abbazia di Frassinoro, il paese venne dato in feudo dall’imperatore Ottone IV ai Montecuccoli (1212), che dominarono la vallata in fiero contrasto con i signori di Gombola. Dopo l’età napoleonica Polinago passò sotto il governo diretto degli Estensi  e ne seguì le vicende politiche fino all’unità d’Italia.

I Montecuccoli fecero del CASTELLO DI BRANDOLA, che risale all’XI secolo, sede della Podesteria. Al circuito difensivo del castello si accede da una superstite porta ad arco che immette nel borgo antico, che comprende il Palazzo della Podesteria, la chiesa, il campanile e vari edifici di abitazione. Su uno degli edifici adiacente la Podesteria è incisa la data Luio 1484.

Il sito ufficiale del Comune di Polinago.

Lascia un Commento